Psicologo Clinico

Psicologo clinico ad orientamento cognitivo-comportamentale.

Iscritto alla sezione A dell’albo degli psicologi della Lombardia (n.19872).

ordine-degli-psicologi-lombardia

 
 
 
 
 
 
 
 

Claudio Nuzzo – MioDottore.it

Vai al mio percorso di studi

Dove ricevo

  • Monza, presso “Studio Logos”, Via Monsignor Luigi Talamoni, 3
  • Carugate, presso “Centro Medico Carugate“, Via Bertarini, 22
  • Canonica d’Adda, presso Studio Ankora“, via Giuseppe Verdi 4

Contatti

+39 333 78 52 431

oppure

Inserisca il suo nome
Inserisca la sua email
Inserisca un numero al quale possa contattarla

Come lavoro

Il mio lavoro si focalizza sui pensieri, sulle metacredenze, sui cicli interpersonali sottesi ad uno stato emotivo doloroso, che non sta aiutando la persona.

Dopo una veloce fase di valutazione psicodiagnostica, incomincio insieme all’individuo la ricostruzione del suo modo di funzionare, ascoltando con attenzione le sue narrazioni, tentando di comprendere l’universo di significati che porta con sé, alla ricerca di ciò che è responsabile della sua sofferenza.

Anche la aspettative sul percorso proposto e riguardanti il mio lavoro vengono discusse nei primi incontri, per evitare incomprensioni e spiegare esattamente cosa può essere fatto in seduta.

Ritengo fondamentale la costruzione di una buona alleanza terapeutica finalizzata al raggiungimento di obiettivi condivisi: da subito si lavora per questo, con la promessa che qualsiasi emozione o comportamento che la persona condivide, non sarà mai giudicata.

Definisco sempre lo psicologo come “l’esperto delle tecniche” e il paziente “l’esperto di se stesso”. Per fare un buon lavoro, entrambi necessitano dell’incontro con l’altro.

Ogni obiettivo e ogni tecnica vengono condivisi, esplorati e concordati, al fine di essere certi di stare lavorando in vista dello stesso traguardo. L’assetto relazionale, infatti, è di tipo cooperativo. Per spiegare questo, spesso utilizzo l’immagine di una piccola barca, governata da un timoniere e un prodiere: solamente se i due si impegnano in manovre coerenti la barca andrà dove prestabilito.

Impiego tecniche e strategie provenienti dall’orientamento cognitivo-comportamentale (CBT, REBT, MCT, ACT, tecniche mindfulnes-based, TMI, DBT, etc.), dirette alla comprensione e alla risoluzione del sintomo.

Vedi di cosa mi occupo

L’utilità del supporto psicologico

Ognuno di noi nel corso della vita ha sperimentato situazioni emotivamente difficili. Può capitare, però, di non riuscire a superarle, di trovarsi bloccati e di faticare a trovare una via di uscita.

In questi casi l’incontro con uno psicologo si rivela utile. Attraverso il sostegno psicologico la persona è accolta nella sua totalità e può imparare ad affrontare diversamente gli eventi quotidiani, identificando e mettendo in pratica strategie più flessibili e funzionali, giungendo ad una maggiore tolleranza degli stati dolorosi e ad una accettazione incondizionata di sé.

Lo psicologo non è un tutor né un maestro di vita. Egli si configura come uno specchio dinanzi al quale il paziente può osservare il suo modo di funzionare,  non prende decisioni per conto dell’altro. Stabilita una salda alleanza terapeutica, l’obiettivo è quello di raggiungere il migliore benessere e la miglior adattabilità nella vita.

 

Sei indeciso riguardo l’utilità dello psicologo?  Leggi i 10 pregiudizi sullo psicologo